kiev escort - проститутки киева
vacanze a phuket giugno luglio agosto 2012

Monthly Archives: March 2011

Noleggio Motorino e Auto a Phuket

Uno dei modi migliori e convenienti per visitare le più belle spiagge di Phuket, le colline con i suoi templi, i grandi centri commerciali e la caotica Phuket Town e sicuramente quella di noleggiare un motorino o una macchina in loco. Purtroppo molti turisti non conoscono bene quali sono gli aspetti più importanti da prendere in considerazione prima di fare la giusta scelta.
Innanzitutto bisogna dire che la patente italiana non è riconosciuta ufficialmente dagli enti Thailandesi, sarebbe indispensabile quella Internazionale. Aggiungo “sarebbe” in quanto spesso la polizia locale non fa grossi problemi se gli viene presentata la patente italiana o addirittura altri documenti con fotografia.
Purtroppo in caso di incidente serio, dove la polizia viene coinvolta, questa mancanza potrebbe portare a guai da non sottovalutare.
Altra premessa importante è sicuramente guidare sulla corsia di sinistra, cosa con cui non molti turisti europei hanno confidenza, ma dopo poche ore nel traffico si supera abbastanza facilmente, basta guardare prima a destra negli incroci ed essere prudenti! altro vale per lo stile di guida dei Thai che a volte è veramente pericoloso!
Fate Attenzione e guidate con Prudenza.

Noleggio Motorino
In riferimento a Phuket (ma vale come regola ovunque), prima di noleggiare un motorino dovete essere sicuri di:Avere la giusta dimestichezza con il mezzo, se non avete mai usato il motorbike prima, non cominciate in Thai, rischiate molto!
Esistono 2 tipologie di motorini: quelli a marce e quelli a presa diretta. Solitamente i turisti preferiscono quelli automatici in quanto sono esattamente uguali a quelli che girano per le strade da noi, ma hanno un consumo maggiore e risultano più scomodi in caso siete in due. Non spaventatevi per quelli a marce visto che non c’è la frizione!! Infatti hanno 4 marce più il neutro, dove spingendo col piede sinistro verso il basso la parte anteriore del bilanciere ,aumentate la marcia, al contrario se schiacciate la parte posteriore del bilanciere ridurrete la marcia. Fate attenzione al fatto che è un sistema rotatorio, nel senso che se siete in quarta e schiacciate in avanti andrete in neutro!! Cosa però molto comoda, visto che potete fermarvi al semaforo direttamente in quarta e passare in prima con due tocchi in avanti!!
Portare la patente Italiana in corso di validità, teoricamente serve quella internazionale, al lato pratico accettano quella “normale”.
Serve il casco per chi guida, per il passeggero è obbligatorio “teoricamente”, al lato pratico non lo mette nessuno, voi portatelo sempre…

Come comportarsi dai noleggiatori e in caso d’incidente
Solitamente il noleggiatore chiede il passaporto a Garanzia, se riportate il motorino “sano” vi viene restituito. Certi chiedono un deposito in denaro, tra le due opzioni è da preferire la seconda. Controllare bene il mezzo prima di noleggiarlo, solitamente freni e gomme sono al limite, quindi fate attenzione soprattutto quando l’asfalto è bagnato! Inoltre controllate varie ammaccature e la quantità di carburante presente. Fatelo notare al noleggiatore in modo da non aver problemi alla restituzione.
Se cadete, o fate incidenti pagate di tasca vostra, niente “assicurazione casco” per i motorini, ogni danno lo pagate molto salato! Onde per cui fare Attenzione!
I noleggiatori sono onesti solitamente, ma esistono le eccezioni, molti per incidenti lievi hanno pretese assurde! In questo caso non ho molti consigli, provate a farvi fare e un preventivo di riparazione da più meccanici e valutare la possibilità di interpellare la polizia turistica.
I Thai non “brillano” alla guida e nel rispetto delle distanze di sicurezza, regole base della circolazione, soprattutto se comparate ai nostri Standard. Quindi voi andate sempre piano tenendo la sinistra, nell’incertezza fermarsi, e dare sempre la precedenza…
Se qualcuno vi “taglia la strada”, vi supera in malo modo, niente “gestacci” ed urli, qui non siete in Italia.
In caso d’incidente non grave rimanere calmi, cercate di ragionare e di far ragionare le persone coinvolte. Raramente se fate un’incidente avrete la “ragione” e quindi vi ripagheranno i danni, specialmente se ci sono cittadini Thai coinvolti! Chiamate la polizia se non “raggiungete un accordo”, importante è rimanere calmi e non pretendere di aver Ragione a tutti i costi!

Lezioni di Guida
A casa in Italia sono sicuro che qualcuno corre in pista e si sente bravo come Valentino Rossi, bene ma qui non serve, DOVETE ANDARE PIANO! Per andar piano intendo non superare i 50-60KMh! Oltre questa velocità può diventare molto pericoloso per condizioni del fondo stradale, meteo, stile guida dei Thai, e soprattutto dei Turisti! Il turista effettivamente si trova “spiazzato” i primi giorni, per la guida a sinistra principalmente…
Quando inizia a piovere bisogna stare molto attenti, la sabbia e la polvere rendono il manto stradale scivoloso come ghiaccio. Le strade sono “belle” come fondo, ma molto tortuose, ai lati a volte si trovano Guard Rail molto pericolosi in caso di caduta!
Quando parcheggiate attenzione, se sbagliate il lato della strada ve lo incatenano!! A giorni alterni in certe strade si parcheggia a destra o sinistra, la polizia blocca i motorini in divieto di sosta con una catena, per liberarlo bisogna pagare la multa nell’office police station.
Se rispettate le semplice regole scritte in questa pagina, andate piano, state molto attenti, il motorino è il mezzo più economico e divertente per visitare Phuket. In motorino è possibile viaggiare in due, i Thai ci portano anche l’intera famiglia (5 persone), voi non provateci!

Per le Automobili
Per le auto vale tutto quello detto per i motorbike, prestate molta più attenzione all’uso, essendo più impegnantivo utilizzare le stesse sulle strade trafficate! In caso d’incidente però ci sono delle differenze, le migliori agenzie di noleggio propongono una assicurazione “Casco con franchigia”. Se provocate un danno inferiore a 200€ pagate di tasca vostra, oltre copre integralmente l’assicurazione. Queste compagnie inoltre riconoscono come valida la vostra patente, anche se in Thailandia non vale! Attenzione al noleggiatore, qui non ci sono “molte regole”, e molti si improvvisano noleggiatori! Soprattutto quelli con prezzi molto bassi, oppure lungo la strada con il famoso cartello FOR RENT. Andate sempre in agenzie specializzate ed attenzione a quello che firmate, leggete bene ogni clausola, e chiedete sempre e solo auto con FULL INSURANCE.
E’ fortemente consigliato noleggiare macchine con cambio automatico! Eviterete di sbagliare o confondervi con la mano destra e sinistra!! Vi capiterà sicuramente di far andare i tergicristalli al posto delle frecce di direzione, oppure di sbattere contro la portiera quando volete scalare la marcia!

Cosa non fare!!!
Non noleggiare per nessun motivo grosse e potenti moto, qui non serve correre, rischiate la vita inutilmente, e rischiate in caso di caduta di pagare somme esorbitanti per le riparazioni!!! In Thailandia non si producono moto di grossa cilindrata, sono tutte importate ed hanno costi altissimi, anche se il noleggio giornaliero è basso.
Lungo le strade troverete distributori di tutti i tipi, da quelli automatici a privati con bottiglie di benzina ai veri distributori ufficiali. E fortemente consigliato andare da quelli ufficiali, a meno che siete in riserva nelle ore notturne! Tutti gli altri sistemi costano cifre molto maggiori e spesso cercheranno di fregarvi!

Buone vacanze a tutti!!

Il cibo Tailandese

Chi l’ha già provata può sicuramente affermare che la cucina thailandese è una delle più prelibate ed elaborate al mondo, sapori forti come il peperoncino e delicati come la frutta rendono questa cucina una delle piu’ interessanti cucine della cultura asiatica.

La varieta’ di ingredienti e i suoi straordinari sapori danno origine a piatti meravigliosi ed indimenticabili. Per quanto la cucina thailandese sia elegante e raffinata, solitamente vengono scelti vari piatti diversi e serviti allo stesso tempo al centro del tavolo, permettendo ai commensali di assaggiare ogni portata a piacimento.

Riso o noodle, che sono dei particolari spaghetti molto diffusi in Asia, zuppe o brodo, piatti a base di carne o pesce, il tutto accompagnato naturalmente dalle spezie, verdure e carni fritte e insalate miste, molto apprezzate, sono solitamente protagonisti delle cene thailandesi, il pasto piu’ importante.

Gli altri pasti della giornata sono solitamente molto leggeri e veloci, sia per quanto riguarda la colazione, che in genere prevede una scodella di riso dolce, sia per il pranzo, consumato con riso o noodle fritto ed insalate miste. Le “rosticerie” thai sono i numerosissimi chioschetti e le caratteristiche motociclette dei venditori ambulanti, lungo le strade nei quail si ha la possibilità di acquistare ed apprezzare piccoli pasti e snack, quali ad esempio le pannocchie alla griglia, le fettine di banana fritta, la frutta con lo zucchero, il bah jang, preparato con riso, arachidi, funghi e salsiccia e i salapao, ovvero delle piadine ripiene di carne di maiale.

La cucina Thai dona inoltre una grande importanza alle salse ed ai condimenti, parliamo ad esempio della salsa di soia, o di salse piccanti, quali il kruang e il nam prik. Particolarmente diffusi ed usati sono i condimenti a base di peperoncino, sia tritato che in polvere, il cetriolo, l’aglio e il peperoncino fresco; per quanto riguarda i dolci, similmente a quello che avviene per l’India, il dessert si costituisce, per la maggior parte dei casi, di frutta, macedonie e budini.

Come per ogni nazione del mondo, anche per la Thailandia bisogna fare delle differenziazioni di ricette e preparazioni che variano a seconda del territorio che viene preso in considerazione. Al sud, per esempio,si nota un maggiore consumo di pesce e crostacei, con preparazioni di zuppe, brodi, grigliate e arrosti dagli aromi inconfondibili, nella parte orientale si assiste ad una cucina sicuramente particolare ed unica agli occhi degli occidentali, tra i piatti più rinomati possiamo infatti citare le uova di formica, cavallette e curry di carne di serpente.

Spostandoci verso il centro della nazione si troveranno piatti molto semplici, con riso, verdure e pesce. Nella regione del nord, caratteristico e’ il riso glutinoso, che ha una consistenza piuttosto collosa, piatti al curry, con una consistenza che ricorda quella del brodo ed infine la carne di bufalo.

Buon appetito!! kwam xyak xahar thi di