My Weblog: kutahya web tasarim umraniye elektrikci uskudar elektrikci umraniye elektrikci Siverek Haber whatsapp toplu mesaj Otel Malzemeleri harddisk dolumu ne demek Pegasus iletisim ucuz burun estetigi Teknoloji Bilim Turkiye Haberleri su tesisat tamiri sisli kombi tamiri satis egitimi cekmekoy elektrikci malatya haber umraniye kornis montaj atasehir elektrikci beykoz elektrikci

escursione in canoa a Phang Nga Bay

single

Escursione in canoa a Phang Nga Bay: le soprese del mare di Phuket…

Phang Nga Bay è una baia costituita da circa 50 isolette.
Nota ai più per l’Isola di James Bond, che però abbiamo incontrato in un altro percorso sulla Baia di cui scriveremo nelle prossime settimane…
La si raggiunge con barca da numerosi porti di Phuket, a seconda dei pacchetti di escursione scelti.
Noi siamo ci siamo spostati con Sea Canoe Co., Ltd, per testare questa escursione e recensirla per voi, prima delle vostre meravigliose vacanze a Phuket!
Durante l’escursione in canoa nella Phang Nga Bay, si incontrano numerose specie di animali protette, come le Aquile ad esempio, che non è escluso seguano in stormo la vostra nave aspettandosi un po’ di cibo: posso assicurarvi che è un’esperienza molto forte da un punto di vista emozionale, per chi è al massimo abituato ai piccioni o ai colombi delle terre italiane…
La particolarità di molti isolotti, è costituita dalla presenza di una sorta di laguna interna, alla quale si può accedere solo tramite delle grotte marine naturali, nel momento in cui la marea si abbassa.

Gli isolotti si presentano come “colline sul mare”: le pareti piene di vegetazione tropicale sono l’abitat perfetto di molte specie vegetali tropicali e di molti rapaci.

Il passaggio tra l’oceano aperto e la laguna avviene in canoa, guidati in ogni movimento da guide esperte, appunto attraversando queste grotte marine naturali molto affascinanti.
La passeggiata in canoa, a propria scelta, può avvenire con una propria guida nella canoa stessa o manovrando la canoa in modo indipendente con guida a seguito.
E’ un tipo di percorso molto divertente ed emozionante, chiaramente si consiglia di farlo da soli solo se veramente esperti di canoa.
In ogni modo, la barca si ferma in prossimità delle grotte marine, e comincia l’attraversamento del cunicolo naturale…
Il passaggio dalla luce al buio totale implica un po’ di tempo perché gli occhi si abituino.
Tutti i turisti vengono forniti di torce adeguate per fare luce nel percorso.
All’interno di queste grotte marine, le forme che la corrente ha creato sulla roccia e la varietà di colori della superficie rocciosa, sembrano a tratti frutto di un artista divino, che abbia lasciato segno del suo passaggio, anche in questo meandro del nostro pianeta…
Ci sono dei tratti del percorso in cui il naso sfiora la roccia: se non si sa quanto dura il tragitto in questa condizione “estrema”, diciamo che si tratta di “un lunghissimo 120 secondi”.
Prima di arrivare alla laguna, ci sono delle aperture interne ai cunicoli, punti in cui la parete superiore raggiunge i 3-4 metri di altezza circa, e in cui trovano rifugio colonie di pipistrelli. In effetti montagne di guano anticipano la loro presenza.
Si tratta di piccoli pipistrelli, ma sono molto numerosi… Le torce possono infastidirli, tuttavia credo siano un po’ abituati, perché la reazione massima che ho incontrato, è stata una serie di versi che potremmo tradurre in :” chiudi quella torcia, esci da qua e vai a goderti il sole!”.
Presto fatto. La passeggiata nelle grotte continua e ci troviamo in una laguna piena di mangrovie e vegetazione selvaggia.
Il silenzio è sovrano.
Nelle canoe, circondati da queste pareti altissime, che da dentro la piccola laguna naturale fanno sentire ancora più piccoli, si sente solo il rumore del remo che entra ed esce dall’acqua e il suono emesso da qualche aquila di passaggio…

Se siete interessati a questo tipo di escursione per fare delle foto, vi consiglio caldamente di portare con voi ottimi faretti perchè le torce in datazione sono proprio “basic”, cioè necessarie per far luce sul cunicolo ma non adeguate per mettere bene a fuoco nel buio totale.
Un’ottima esperienza, livello di sicurezza altissimo, adeguata per singoli, coppie e famiglie con bambini.

Quasi tutte le barche con cui ci si sposta nella baia per l’escursione in canoa, offrono incluso nel pacchetto anche cibo thailandese a buffet e bibite varie.

Capodanno Cinese: mercatino nell’area circostante al Tempio di Chalong

Anche nell’isola di Phuket si festeggia il Capodanno Cinese, e se vi interessa saperlo, abbiamo appena concluso l’anno del Coniglio e siamo a pieno regime nell’anno del Dragone.
Sono arrivata proprio il giorno del Capodanno Cinese e la sera di domenica 22 gennaio 2012.
Gli amici che mi hanno accolta nell’isola, non hanno perso occasione di farmi vistare il mercatino che prende vita intorno al Tempio di Chalong, in occasione di una ricorrenza annuale che dura una settimana in coincidenza con il capodanno cinese, dove la comunità cinese si incontra con la comunità autoctona.

Il primo impatto con questo tipo di mercato è molto forte visti gli odori fortissimi di spezie e cibi per me nuovi.
Le bancarelle propongono cibo tipico thailandese (carne di ogni sorte, riso di vari tipi, pesce, salse piccanti e non, zuppe…) ma anche abiti, argenteria, antiquariato, stoffe… Chi più ne ha più ne metta.

Tempio di Chalong / Mercatino / Capodanno Cinese, © Phuket-Vacanze.it, PH. Monica Costa | LAD

Qualcosa di eccezionale per noi italiani, anzi direi europei in generale, sono gli insetti fritti.
Mangiare insetti è qualcosa che è completamente atipico per la nostra cultura, però immaginate se vostra madre vi avesse detto fin da piccoli, che si trattava delle leccornie: oggi la pensereste in modo diverso.
Dopo questo discorso che dovrebbe farvi capire la mia ampia visione e accettazione delle diversità che caratterizzano le numerose culture del mondo, confido onestamente che non ho avuto il coraggio e la forza d’animo di assaggiarli. Ma spero di rifarmi!

Tempio di Chalong / Mercatino / Capodanno Cinese, © Phuket-Vacanze.it, PH. Monica Costa | LAD

I banchi dei mercanti che si occupano di argenteria, accessori e preziosi in generale, sono davvero notevoli. Rilassarsi in vacanza ai tropici e farsi un giro in un mercatino con queste caratteristiche, è sicuramente un valore aggiunto apprezzabile da vari punti di vista.
Tante cose che non riusciamo a fare dove viviamo a causa dei tempi caotici, come ad esempio per una coppia scegliere insieme un piccolo accessorio, si trasforma in un momento magico e romantico.

Tempio di Chalong / Mercatino / Capodanno Cinese, © Phuket-Vacanze.it, PH. Monica Costa | LAD

Un’ altra particolarità di alto impatto, è che a differenza delle nostre sagre, dove la musica esce senza controllo dalle casse dei venditori, qui tutto avviene con in sottofondo i mantra dei monaci diffusi dal tempio poco lontano, dove stanno pregando per l’arrivo del nuovo anno: non serve essere religiosi per scoprire l’effetto benefico di tale preghiera recitata, e tanto più se associamo questo sottofondo al contesto visivo, agli odori e ai volti che si incontrano strada facendo…
Nessun muso duro, nessuno che vi spinge via per passare: eppure ce la ressa… Ma qui lo stato mentale è completamente diverso (o almeno lo è nella maggior parte dei casi).

Ho capito subito che le vacanze a Phuket sono vacanze divertenti e piene di varianti.
Dalle feste tradizionali alla vita notturna con movida a vostra scelta, potendo opzionare ovviamente anche  di rilassarvi nella vostra splendida villa con piscina vista mare, leggendovi finalmente quel libro che non avevate mai tempo di leggere, o passare tempo qualitativo con i vostri cari.
Che siate una coppia, dei single o una famiglia con bambini, tenete conto di questa enorme possibilità di scelta, che rare volte è presente nelle offerte vacanza ai tropici.
Divertimento e serenità garantiti.

A cura di: Monica Costa

Ecco la galleria completa: