treking con elefanti e free time con loro!

curry

Treking con gli elefanti – recensione e video della giornata al SAIM SAFARI

Se non lo avete mai provato e non avete problemi di schiena, fatelo appena possibile quando arriverete sull’isola di Phuket per le vostre fantastiche vacanze.

Rientro tra quelli che partono molto prevenuti nei confronti di qualsiasi attività turistica organizzata: la mia idea ideale di vacanza specialmente in Asia, è quella dell’esplorazione al massimo semi guidata.
Devo dirvi però, che questa esperienza è stata veramente soddisfacente: tutti i turisti che hanno partecipato, provenienti un po’ da ovunque nel mondo (Australia, U.S.A., Russia, Germania, Francia, Italia…), sono rimasti affascinati dall’intelligenza e dalla sensibilità di questi animali meravigliosi.
Siamo stati accolti al centro SIAM SAFARI, nell’ampio gazebo in cui si trova anche in punto informazioni.
Prima di arrivare agli elefanti, la nostra fantastica guida turistica, ci ha condotti attraverso un percorso a piedi nella montagna, costituito da varie stazioni: una bella passeggiata nella foresta ma per niente faticosa.
In ognuna di queste stazioni, abbiamo trovato diverse postazioni di lavori tipici artigianali della Thailandia.
Nella prima postazione abbiamo visto la lavorazione della terra per coltivare il riso, di cui la Thailandia è il maggiore esportatore al mondo, usando buoi e aratro “alla vecchia maniera”.
I bambini e le famiglie sono stati portati intorno alla postazione con un carretto tipico con cui i contadini usavano spostarsi: il carretto in legno, era trascinato da un bue nero asiatico e governato da un addetto.

Tutti si sono davvero divertiti molto, anche perché come spero stiate immaginando, non li hanno fatti girare certamente in una strada asfaltata!

Elephant Treking / Passeggiata sugli elefanti, © phuket-vacanze.com, PH. Monica Costa | LAD
Tra le varie cose la nostra guida ci ha fatto scoprire ad esempio, quanti prodotti si possono ottenere dal cocco, e quanti utilizzi pratici può avere nella loro vita di ogni giorno (ma non si esclude anche la nostra!).
Tra le varie iniziative ci hanno mostrato come si produce l’olio di cocco *1, partendo dalla rottura del cocco maturo (quello marrone per intenderci, che siamo più abituati a vedere in Italia *2), come si sfrutta la scorza del cocco per creare contro soffitti e coperture di abitazioni, come si ottiene la farina di cocco.
Tutti questi processi di lavoro, sono mostrati ai turisti usando esclusivamente attrezzi artigianali tradizionali: per questo l’intera visita è davvero pittoresca e piena di sorprese.
In questi contesti, è possibile comprare i prodotti artigianali tipici dai produttori stessi per un rapporto qualità-prezzo davvero eccellente.

Oltre alla lavorazione del cocco, abbiamo visto la creazione di varie salse piccanti (se vi piace la cucina piccante la Thailandia è il vostro posto: coltivatori di pepe, curry e altre spezie pregiate, producono tra le migliori salse piccanti naturali che io abbia onestamente mai assaggiato).

Una postazione interessantissima, è quella che riguarda la lavorazione del caucciù.
Gli alberi del caucciù sono presenti in tutta la foresta in cui vi troverete e spesso vi accorgerete dei tagli apportati dagli agricoltori sugli alberi stessi per raccogliere il liquido prezioso.
Durante la visita, la guida spiega dettagliatamente la logica con cui i tagli vengono apportati e il perché.

L’escursione nella montagna continua, e arriviamo finalmente dai simpatici amici elefanti.
Prima di tutto lo show di due giovani elefanti con i loro istruttori, per la gioia di tutti i bambini presenti. Dopo lo show carezze e foto per tutti!

Gli occhi di questi bellissimi animali parlano davvero il linguaggio dell’anima.

Elephant Treking / Passeggiata sugli elefanti, © phuket-vacanze.com, PH. Monica Costa | LADSi percepiscono saggezza e sensibilità profondissime, penso che questo scatto quia  fianco, ve ne dia vagamente un’idea…

Siamo pronti a partire per la nostra escursione con gli elefanti.

Ci avviamo per il percorso attraverso la montagna: se avete paura dell’alto, non fatelo! Se vi emoziona l’altura la groppa di un elefante, è indubbiamente uno di quei posti dove dovrete passare un po’ di tempo prima o poi nella vostra vita :)
Personalmente ho avuto un po’ paura a tratti, poichè saltavo sulla seggiola come una pallina da ping pong (ma dovevo fotografare e quindi chiaramente non potevo stare attaccata alle protezioni che sono ovviamente raccomandatissime e obbligatorie).
Durante il treking con gli elefanti, è prevista una sosta in uno spiazzo da cui si gode di una emozionante vista sulla costa, che si trova a pochi chilometri in linea d’aria.
Elephant Treking / Passeggiata sugli elefanti, © phuket-vacanze.com, PH. Monica Costa | LADUna volta tornati alla base, si può passare un po’ di tempo con gli elefanti. Sono ghiotti di banane e altra frutta e come vedete da queste foto, non perdono occasione per fare uno spuntino!

La giornata si è conclusa con un pasto a base di cibo thailandese in un ampio spazio dedicato all’aperto della struttura SIAM SAFARI: ottimo il cibo locale e lo spazio è pulito e accogliente con un ottima vista.

*1 – L’olio di cocco prodotto secondo la procedura di cui parlo, è olio essenziale purissimo, ottenuto attraverso un processo artigianale che implica la purezza massima del prodotto, completamente privo di additivi chimici e simili. Altamente idratante è ottimo sia per i massaggi che come prodotto per la cura quotidiana della nostra pelle.

*2 – Ho scoperto qui il cocco verde, cioè il cocco giovane, che viene servito come bevanda dissetante, piena di vitamine e sali minerali. Viene tagliato nella parte alta e servito fresco con una cannuccia. Un vero toccasana per il clima torrido, specie quando raggiungiamo l’isola per le nostre vacanze ai tropici, quando in Italia fa freddo (attenzione: gli sbalzi di temperatura vanno dai 15 ai 24-26 gradi! Fatevi sempre trovare pronti aumentando la dose di liquidi semplici e se possibile prediligendo cibi vitaminici e proteici ai carboidrati – avrete tempo di rifarvi).

A cura di: Monica Costa, LAD

Ecco la galleria completa della giornata con SAIM SAFARI: